Controlli Non Distruttivi onsite

Welding Solutions svolge direttamente presso la sede del cliente Controlli Non Distruttivi onsite, in conformità alle normative vigenti.

controlli non distruttivi (CND) sono il complesso di prove condotte impiegando metodi che non alterano il materiale e non richiedono la distruzione o l’asportazione di campioni dalla struttura in esame finalizzati alla ricerca e identificazione di eventuali imperfezioni e/o alterazioni strutturali. I controlli non distruttivi sono spesso definiti anche PND (Prove Non Distruttive) o NDT (Non Destructive Testing).

I controlli non distruttivi sono, quindi, uno strumento indispensabile per la garanzia della qualità del prodotto, in virtù di ciò nel contesto normativo vigente spesso il costruttore deve svolgere uno o più di queste indagini al fine di assicurare la qualità dello stesso (ad esempio la UNI EN 1090, applicabile nel settore della carpenteria strutturale, richiede il controllo al 100% dei giunti saldati più eventuali ulteriori controlli PT, MT o UT). Oppure i controlli non distruttivi possono essere richiesti dal committente al fine di avere una garanzia della qualità del manufatto, in fase di fabbricazione o per verificarne lo “stato di conservazione” durante l’esercizio.

I controlli non distruttivi possono essere applicati in varie fasi del processo di fabbricazione (controlli del materiale in fase di accettazione, controlli durante le lavorazioni, controlli finali sul manufatto prodotto) o possono essere applicati durante l’esercizio del componente, al fine di assicurare nel primo caso la rilevazione dei difetti con conseguente riparazione o scarto del pezzo e nel secondo caso al fine di rilevare difettologie, legate all’ambiente ed ai carichi applicati, che potrebbero comprometterne l’ulteriore esercibilità.

servizio-Controlli-non-distruttivi-on-site-

Welding Solutions svolge ispezioni non distruttive nei seguenti metodi:

  • VT – Esame Visivo: Controllo non distruttivo superficiale idoneo al rilevamento di imperfezioni affioranti sulla superficie del manufatto.
  • PT – Esame con Liquidi Penetranti: Controllo non distruttivo superficiale, ad elevata sensibilità, idoneo al rilevamento di imperfezioni affioranti ed aperte alla superficie del componente, applicabile ad ogni tipologia di materiale metallico.
  • MT – Esame Magnetoscopico: Controllo non distruttivo superficiale, ad elevata sensibilità, idoneo al rilevamento di imperfezioni superficiali e subsuperficiali, applicabile a materiali ferromagnetici (ad esempio acciai al carbonio, acciai al cromo molibdeno, ghisa).
  • UT – Esame Ultrasonoro Spessimetrico: Controllo non distruttivo atto a rilevare lo spessore del componente, spesso impiegato nelle verifiche periodiche di manufatti soggetti a fenomeni di corrosione, ad esempio serbatoi.
  • UT – Esame Ultrasonoro Difettoscopico: Controllo non distruttivo volumetrico, in grado di rilevare nell’intera sezione del componente la presenza di imperfezioni.
  • RE – Esame con Repliche Metallografiche: Controllo non distruttivo strutturale atto alla determinazione di possibili variazioni strutturali del componente che ne potrebbero influenzare l’esercizio, spesso applicata a manufatti operanti in regime di Scorrimento Viscoso.

Le prove non distruttive sono condotte da nostro personale qualificato e certificato al secondo e terzo livello secondo UNI EN ISO 9712 nei metodi VT, PT, MT ed UT e di personale qualificato e certificato al terzo livello secondo UNI 11373 nel metodo RE.

Successivamente al controllo, i risultati dei controlli non distruttivi svolti sono verbalizzati su verbali conformi alle principali normative vigenti nei metodi applicando i criteri di accettabilità definiti da norme, codici e / o da richieste del cliente.

Consulenza ai CND e redazione di procedure di controllo ed istruzioni operative

Welding Solutions, oltre a svolgere direttamente i controlli non distruttivi onsite, agisce da partner nell’esecuzione degli stessi fornendo consulenza all’esecuzione dei controlli o della messa a punto degli stessi. Inoltre il personale di Welding Solutions, qualificato e certificato ai livelli 2 e 3 secondo UNI EN ISO 9712 metodi VT, PT, MT, UT e RE, può svolgere il compito di verificare l’operato dei controllori.

Il nostro personale può anche supportarvi per la redazione di procedure di controllo (redatte da personale di livello 3 UNI EN ISO 9712) e di istruzioni operative (redatte da personale di livello 2 UNI EN ISO 9712), ossia dei documenti tecnici in cui si esplicitano le condizioni di controllo.

Formazione e Certificazione Operatori Controlli Non Distruttivi

Welding Solutions organizza corsi di formazione per operatori di livello 1 e 2 con certificazione finale in accordo ad UNI EN ISO 9712 e/o alla raccomandazione americana SNT-TC-1A, sia presso la propria sede che presso la sede del cliente (al raggiungimento di un numero idoneo di partecipanti).

Se sei interessato a qualificare il tuo personale per l’esecuzione di controlli non distruttivi visita la nostra pagina Corsi Controlli Non Distruttivi oppure contattaci.