Corso Welding Coordinator

CORSO WELDING COORDINATOR – COORDINATORE DI SALDATURA

Welding Solutions svolge sia presso la propria sede di Genova che direttamente presso la sede del cliente, al raggiungimento di un numero idoneo di partecipanti, corsi di formazione per personale responsabile del coordinamento delle attività di saldatura, con rilascio di attestato di partecipazione emesso da personale qualificato e certificato International Welding Engineer.

Target

Tecnici di collaudo, uffici tecnici, progettisti, aziende operanti nel settore della carpenteria strutturale, in regime UNI EN 1090, o in altri settori regolati da normative e direttive quali UNI EN ISO 3834, UNI EN 15085, Direttiva PED, ecc.

Obiettivo del corso

Il corso ha lo scopo di fornire le conoscenze necessarie per il coordinamento delle operazioni di saldatura, come richiesto dalle normative (ad esempio UNI EN ISO 3834, UNI EN 1090).
Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di frequenza al corso e di verifica dell’apprendimento.

Durata del corso: 3 giornate

Programma del corso

  • Definizione della figura di Welding Coordinator – Compiti e Responsabilità;
  • Elementi di base di metallurgia
    • Stati metallurgici dei materiali,
    • Classificazione degli acciai e delle leghe non ferrose;
    • Trattamenti termici,
    • Prove meccaniche,
    • Difettologia dei materiali base e delle saldature.
  • Saldabilità dei materiali metallici:
    • Acciai al carbonio,
    • Acciai microlegati / grano fine
    • Acciai resistenti alla corrosione atmosferica,
    • Acciai da bonifica,
    • Acciai bonificati,
    • Acciai al cromo-molibdeno ed Acciai al nichel,
    • Acciai inossidabili,
    • Leghe di alluminio ed altre leghe non ferrose.
  • Tecnologia di saldatura:
    • Tipologie di giunto saldato e preparazione dei lembi,
    • Saldatura ad elettrodi rivestiti,
    • Saldatura ad arco sommerso,
    • Saldatura a filo continuo con protezione gassosa,
    • Saldatura TIG,
    • Altri processi di saldatura e processi di taglio.
  • Introduzione ai controlli non distruttivi delle saldature
    • Esame visivo,
    • Esame con liquidi penetranti,
    • Esame magnetoscopico,
    • Esame ultrasonoro
    • Esame radiografico);
  • Lettura ed interpretazione di WPS e redazione Welding Book
  • Lettura disegni tecnici
  • Qualificazione dei procedimenti di saldatura, qualificazione dei saldatori secondo, sistema di gestione della qualità in saldatura.

Approfondimento

Il Coordinatore di Saldatura - Welding Coordinator

Termini e definizioni:

  • Welding Coordination: coordinamento delle operazioni inerenti la saldatura e le attività correlate alla saldatura;
  • Welding Coordinator: figura responsabile del coordinamento delle attività di saldatura.

Conoscenze tecniche:

  • Conoscenze tecniche generali;
  • Conoscenze tecniche specifiche relative ai compiti ed alle responsabilità assegnate al Welding Coordinator.

Compiti del Welding Coordinator:

  • Riesame dei requisiti;
  • Riesame tecnico;
  • Personale di saldatura;
  • Production Planning;
  • Definizione dei Materiali base e dei Materiale d’apporto:
  • Ispezioni e test pre-saldatura:
  • Ispezioni e test durante la saldatura
  • Ispezioni post-saldatura
  • Post Weld Heat Treatment
  • Non conformità ed azioni correttive:
  • Identificazione e tracciabilità:
  • Quality Records.

Il giunto saldato

La saldatura è un procedimento che permette il collegamento permanente di parti solide tra loro e che realizza la continuità del materiale ove essa venga applicata. La saldatura è un processo speciale, ossia un processo in cui non è possibile avere la certezza del risultato al termine della lavorazione. La saldatura per fusione è un processo che si basa sulla fusione del materiale base e del materiale d’apporto (quando previsto). Il giunto saldato così ottenuto è costituito da:

  • Zona Fusa ZF (materiale che ha superato la T di fusione), che presenta una struttura dendritica orientata perpendicolare rispetto ai lembi;
  • Zona Termicamente Alterata (materiale che nonostante non sia fuso ha subito alterazioni dovute al ciclo termico) che può presentare strutture di fuori equilbrio o fenomeni di softening;
  • Materiale Base MB (materiale non alterato).

La saldatura può essere eseguita al fine di ottenere varie tipologie di giunto saldato come:

  • Butt Joint
  • T Joint
  • Corner Joint
  • Lap Joint
  • Edge Joint

Imperfezioni di saldatura

Il processo di saldatura può generare differenti tipologie di imperfezione nel manufatto, in particolare è possibile classificare le discontinuità di saldatura in:

  • Imperfezioni metallurgiche:
    • Cricche a caldo;
    • Cricche a freddo e microcricche da idrogeno;
    • Strappi lamellari;
    • Cricche da riscaldo, cricche da liquazione, ecc.
  • Imperfezioni operative:
    • Inclusioni gassose (porosità, soffiature, tarli);
    • Inclusioni solide (inclusione di scoria, inclusione di tungsteno, inclusioni di flusso, inclusioni d’ossido);
    • Mancanze di fusione o di penetrazione;
    • Imperfezioni di forma e/o profilo (ad esempio sovrametallo eccessivo, altezza di gola insufficiente, eccesso di penetrazione, ecc.)
    • Altre imperfezioni (ad esempio colpi d’arco, spruzzi, ossidazione, ecc.).

Classificazione dei processi di saldatura

  • 111 – Saldatura ad arco con elettrodi rivestiti
  • 121 – Saldatura ad arco sommerso con filo elettrodo
  • 122 – Saldatura ad arco sommerso con elettrodo a nastro
  • 131 – Saldatura ad arco in gas inerte con filo elettrodo fusibile
  • 135 – Saldatura ad arco in gas attivo con filo elettrodo fusibile
  • 136 – Saldatura ad arco in gas attivo con filo elettrodo animato flux cored
  • 138 – Saldatura ad arco in gas attivo con filo elettrodo animato metal cored
  • 141 – Saldatura ad arco in gas inerte con elettrodo di tungsteno
  • 15 – Saldatura al plasma
  • 21 – Saldatura a resistenza a punti
  • 311 – Saldatura con fiamma ossiacetilenica
  • 751 – Saldatura laser
  • 76 – Saldatura a fascio elettronico
  • 97 – Saldobrasatura